Laghi Changier 2643 m


alpeggio di Feluma (2232 m)

Partenza: Melignon (1850 m)

Arrivo: Lago Changier (3084 m)

Dislivello: 1234 m

Ore: 3:30 / 4:00

Segnavia: 18 -17

 

I laghi di Changier fino al 2002 potevano essere raggiunti da due differenti itinerari. Sul primo, con partenza da Chanavey, vige tuttora un divieto di transito causa frane che nel 2002 hanno interessato parte del percorso. Il secondo itinerario da Melignon qui indicato, è un percorso a grande impatto paesaggistico e naturalistico.

 

 

Dal caratteristico villaggio di Melignon si percorre una lunga diagonale, (segnavia 18 mal indicato e spesso sentiero poco agevole causa erba alta), in direzione Nord che va ad attraversare pascoli erbosi passando a monte delle abitazioni della frazione Barman (1593m) fino a raggiungere un torrente. Il sentiero comincia ora ad inerpicarsi per un rado bosco di ontani e larici sulla destra orografica del torrente: torrente che non verrà mai attraversato. Seguendo il sentiero per circa un’ora e mezza si raggiunge la conca di Feluma dove troviamo l’omonimo alpeggio recentemente ristrutturato (2232 m).


Si attraversa la conca di Feluma in direzione Sud fino a raggiungere il sentiero che per ampi tornanti risale verdi pascoli erbosi fino a guadagnare un colletto caratterizzato da affioramenti calcarei e distese prative arricchite da numerosissime stelle alpine. Dal colle è ottima la vista su Gran Combin a Nord e sulle punte di Entrelor e Aouille e becca Tsambeynaz in direzione Sud Est.
 

  

alpeggio di Changier (2496 m)

lago di Changier (2643 m)

Proseguendo in falsopiano in direzione Sud Ovest fra maestosi affioramenti calcarei e splendide stelle alpine si raggiunge, in un’ora da Feluma, l’alpeggio di Changier (2496 m). A fianco dell’alpeggio in pietra, troviamo un piccolo casotto in lamiera utilizzata dai guardiacaccia della Riserva di caccia Rossi di Montelera.

Dall’alpeggio è possibile in 10 minuti ridiscendere verso il più basso e per molti mesi dell’anno prosciugato lago di Changier (2459m). Il più alto e panoramico lago Changier (2643 m) di origine glaciale, si raggiunge invece in circa mezz’ora seguendo il segnavia 17 che dall’alpeggio si inerpica fra aree prative e salti rocciosi fino alla conca glaciale.

Dal limpidissimo e profondo lago dentro al quale si riflettono le balze rocciose circostanti (sulle quali spesso fanno capolino branchi di stambecchi), possiamo ammirare numerose vette svizzere, fra le quali dominano il Gran Combin e il Cervino.

vedute del lago di Changier (2643 m)

 

il video 

file .mpg (14,60Mb)

altre immagini

 

 della gita